Esame di Diritto Privato - Casa Editrice - Edizioni Simone

Esame di Diritto Privato

Esame di Diritto privato

L’insegnamento di Istituzioni di Diritto Privato, anche dopo le varie riforme universitarie, rappresenta uno dei pilastri degli studi giuridici.

Disciplina fondamentale per i corsi di laurea in Giurisprudenza, Economia, Scienze giuridiche, Scienze politiche e cattedre affini, affronta i seguenti argomenti:

A) L’attività giuridica

Il rapporto giuridico (soggetto ed oggetto); il fatto e l’atto giuridico; la manifestazione della volontà e i relativi vizi; il negozio giuridico (elementi essenziali ed accidentali, interpretazione, effetti, invalidità ed inefficacia), i diritti assoluti, i diritti relativi, l’impresa, i rapporti di famiglia, la successione per causa di morte, le liberalità, la pubblicità immobiliare e la trascrizione.

B) I diritti assoluti

I diritti della personalità; la proprietà e gli altri diritti reali (la comunione, il possesso, l’usucapione etc.).

C) I diritti relativi

Le obbligazioni in generale (elementi, soggetti, inadempimento e mora, garanzie dell’adempimento), il contratto (formazione, effetti, modi di estinzione); i contratti tipici (compravendita, altri contratti nominati etc) (1); le obbligazioni nascenti da atti unilaterali (le promesse unilaterali, la cambiale, l’assegno); le obbligazioni nascenti dalla legge; le obbligazioni nascenti da atto illecito.

D) L’impresa

L’imprenditore e l’azienda; le società di persone; le società di capitali; le società operative; gli istituti fallimentari (1).

E) I rapporti di famiglia

Il matrimonio; il divorzio; la filiazione legittima; la filiazione naturale; l’adozione; gli alimenti.

F) Le successioni per causa di morte

Acquisto dell’eredità e rinuncia; successione legittima, necessaria e testamentaria; legato; divisione dell’eredità.

G) Le liberalità

Gli atti di liberalità in generale; il contratto di donazione; le liberalità non donative.

H) La pubblicità immobiliare e la trascrizione

(1) Si ricorda che lo studio dei principali contratti (compravendita, mutuo, etc.), dell’azienda, delle società, del fallimento etc. in gran parte delle università è oggetto del programma d’esame di Diritto commerciale, materia obbligatoria nelle facoltà di Giurisprudenza ed Economia.

Il Diritto Privato è, come si può evidenziare dall’eterogeneità degli argomenti in programma, materia particolarmente complessa e ostica, che richiede una notevole proprietà di linguaggio e un’elevata padronanza dell’argomento. A tal fine, oltre allo studio accurato del manuale istituzionale, è consigliabile la consultazione anche di altri strumenti utili per affinare la preparazione.

Quali sono le domande più frequenti dell’Esame di Diritto privato? Se vuoi conoscerle clicca qui

La Casa Editrice Edizioni Simone ha in catalogo una serie di volumi che permettono di scegliere quale aspetto della preparazione prediligere: chiarire i concetti (Codice Esplicato, Lexikon, Dizionario); organizzare mentalmente la materia (Schemi e Schede); prepararsi a rispondere alle domande dell’esame orale (Countdown) o ai quiz di un’eventuale prova a quiz (Prepararsi per…), approfondimento o sintesi della materia (Manuale, Compendio, Ipercompendio, Last minute).

Alla preparazione classica, oggi, è possibile affiancare anche l’approfondimento in rete attraverso la consultazione, online, di siti specializzati.

continua leggere

Le domande dell'esame di Diritto privato

   Ecco alcune delle domande più frequenti nelle sedute d’esame di varie facoltà italiane. Prova a testare la tua preparazione rispondendo alle stesse. Utilizza anche alcuni dei nostri strumenti: Lexikon (LX5), Count down (5/C) e Prepararsi per l’esame di …(5/1) e… in bocca al lupo!!
  1. Nozione di diritto soggettivo e differenza con diritto oggettivo.
  2. Cos’è l’aspettativa?
  3. Differenza tra diritti assoluti e relativi.
  4. Nozione ed esempi di diritti potestativi.
  5. La commorienza.
  6. Differenza tra capacità giuridica e di agire.
  7. Differenza tra interdizione ed inabilitazione.
  8. Che differenza c’è tra incapacità legale ed incapacità giudiziale?
  9. Che si intende per incapacità «naturale»?
  10. Differenza tra domicilio, residenza e dimora.
  11. Nozione e differenza tra associazioni e fondazioni.
  12. Che si intende per autonomia patrimoniale imperfetta delle persone giuridiche non riconosciute?
  13. Le persone giuridiche non riconosciute hanno personalità giuridica?
  14. Nozione e requisiti della prescrizione estintiva.
  15. Cos’è la prescrizione presuntiva?
  16. Quali istituti della prescrizione non si applicano alla decadenza?
  17. Nozione di negozio giuridico e suoi elementi.
  18. Che rapporto c’è tra negozio giuridico e contratto?
  19. Differenza tra rappresentanza diretta ed indiretta.
  20. Nozione ed effetti della procura. Quale forma deve avere la procura?
  21. «Falsus procurator» e differenza tra ratifica e convalida.
  22. Nozione e tipi di simulazione.
  23. Effetti della simulazione nei confronti dei terzi.
  24. Il negozio indiretto.
  25. Differenza tra errore ostativo ed errore vizio.
  26. Nozione ed effetti dell’errore di calcolo.
  27. Il timore riverenziale.
  28. Quando il dolo è causa di annullabilità del negozio?
  29. Differenza tra forma «ad substantiam» e forma «ad probationem».
  30. Il silenzio è un modo di manifestazione della volontà negoziale?
  31. Nozione di causa e di negozio astratto.
  32. Differenza tra causa e motivo del negozio.
  33. Il negozio illecito; differenza con negozio in frode alla legge.
  34. Gli elementi accidentali del negozio: in particolare i tipi di condizione.
  35. Differenza tra termine e condizione.
  36. Che effetti produce la condizione impossibile?
  37. Cos’è la presupposizione?
  38. Cos’è la regola «sabiniana»?
  39. L’inadempimento del «modus» è causa di risoluzione del negozio?
  40. Il principio di conservazione del negozio e le sue manifestazioni.
  41. Nozioni e differenze tra nullità ed annullabilità.
  42. In che termine si prescrive l’azione di annullamento? L’eccezione di annullamento si prescrive?
  43. Differenza tra convalida e conversione.
  44. Tipi di rescissione del negozio.
  45. La struttura dell’atto illecito.
  46. Differenze di disciplina tra responsabilità extracontrattuale e contrattuale.
  47. Cosa si intende per tutela «esterna» (aquiliana) del credito?
  48. La responsabilità oggettiva.
  49. I danni risarcibili ed in particolare il danno biologico.
  50. Nozione e tipi di presunzioni quali mezzi di prova.
  51. La trascrizione ed i suoi effetti.
  52. Cos’è la pubblicità «sanante»?
  53. La famiglia di fatto.
  54. Il matrimonio civile come atto: requisiti ed impedimenti.
  55. Che valore ha la promessa di matrimonio?
  56. Cos’è il matrimonio putativo?
  57. Un minore può contrarre matrimonio?
  58. Il divorzio con procedura contenziosa e concordata.
  59. Differenza tra separazione consensuale e giudiziale.
  60. La comunione legale.
  61. Cos’è la comunione «de residuo»?
  62. Il fondo patrimoniale.
  63. Differenza tra presunzione di paternità e la presunzione di legittimità.
  64. Modi di riconoscimento della paternità naturale.
  65. Differenza di disciplina tra beni mobili ed immobili.
  66. Le pertinenze.
  67. Differenza tra «universitas facti» ed «universitas iuris».
  68. Qual è la differenza tra frutti naturali e civili?
  69. Il divieto di atti emulativi.
  70. Nozione di multiproprietà e caratteri differenziali con la comunione.

continua leggere

Volumi consigliati